Blog

Bando Regione Lazio: lavoratori e imprese dell’indotto del settore aeromobile

Sostenere lo sviluppo delle imprese dell’indotto del settore dell’aeromobile, salvaguardando e/o incrementando i livelli occupazionali, anche attraverso la stabilizzazione del personale. E’ questo l’obiettivo del bando attraverso il quale la Regione Lazio sostiene progetti di investimento finalizzati prioritariamente alla riconversione produttiva di servizi industriali e ambientali verso produzioni orientate con le esigenze di mercato. A questo scopo, sono stati stanziati  3,3 milioni di euro (risorse regionali).

Destinatari

Imprese (inclusi i Liberi Professionisti) che:

  • abbiano o intendano aprire una sede operativa nel Lazio;
  • operino in uno dei settori ammissibili;
  • presentino un piano di investimenti in linea con gli obiettivi dell’intervento, affiancato da un piano occupazionale di assunzione e/o stabilizzazione di lavoratori, in misura coerente con il contributo richiesto secondo i parametri previsti.

Settori ammissibili

CODICE ATECO        DESCRIZIONE
265110                        Fabbricazione di strumenti per navigazione, idrologia, geofisica e meteorologia
303001                        Fabbricazione di sedili per aeromobili
303009                        Fabbricazione di aeromobili, di veicoli spaziali e dei relativi dispositivi nca
512100                        Trasporto aereo di merci
522300                        Attività dei servizi connessi al trasporto aereo
522410                        Movimento merci relativo a trasporti aerei
773500                        Noleggio di mezzi di trasporto aereo

Tutti gli altri settori, compresi i servizi aeroportuali, purché, al momento della domanda e al momento della concessione del contributo, sia attivo un rapporto contrattuale nella filiera degli scali aeroportuali di Fiumicino e Ciampino, comprovabile dal possesso dei permessi per il proprio personale rilasciati ai sensi dei rispettivi Regolamenti di scalo.

Agevolazione

L’agevolazione è un contributo a fondo perduto, riconosciuto a fronte di spese ammissibili effettivamente sostenute e rendicontate e commisurato al numero dei lavoratori assunti e/o stabilizzati, in ragione di 20.000 euro per ogni lavoratore assunto e/o stabilizzato.
Il contributo concedibile è pari al massimo al 100% delle spese ammissibili effettivamente sostenute. L’importo massimo concedibile è di 200.000 euro, ai sensi del Reg. (UE) 1407/2013 (De Minimis).

Spese Ammissibili

Sono ammissibili spese connesse al progetto presentato, rientranti nelle categorie:

  • investimenti materiali e immateriali: nuove attrezzature quali mobili, arredi, impianti, macchinari per ufficio; attrezzature e beni strumentali necessari e strettamente funzionali alla manutenzione degli interventi realizzati; attrezzature, impianti e strutture funzionali all’erogazione di servizi di interesse collettivo nell’ambito delle attività di impresa; acquisto, ristrutturazione, adeguamento di beni immobili; progettazione e/o realizzazione di sistemi multimediali per l’utilizzo di tecnologie innovative; realizzazione e/o acquisto di materiali hardware, software, brevetti e licenze d’uso; opere dell’ingegno e diritti d’autore;
  • consulenze: incarichi professionali per la realizzazione di investimenti e le relative consulenze tecniche necessarie alla preparazione e realizzazione del progetto di investimento (entro un massimo del 20% del valore totale del progetto d investimento);
  • costi indiretti e altri oneri (costi relativi all’ottenimento della fideiussione).

Sono escluse le spese sostenute per il pagamento dell’IVA e di altre imposte e tasse.
Saranno ammesse a contributo spese in misura proporzionale al numero dei lavoratori assunti, se disoccupati provenienti da imprese del settore dell’aeromobile, e/o stabilizzati, se già alle dipendenze dell’impresa richiedente, in ragione di 20.000 euro per ogni lavoratore.

Presentazione delle domande

La presentazione delle richieste avviene con procedura “a sportello”.
A partire dalle ore 12 del 7 settembre 2017 le imprese possono accedere al portale GeCoWEB, accessibile dal sito www.lazioinnova.it, per la compilazione del Formulario e il caricamento degli allegati previsti nell’Avviso. Al termine della procedura (“finalizzazione”), il sistema genera un file contenente la DOMANDA che deve essere stampata, sottoscritta con firma digitale e inviata via PEC, a partire dalle ore 12 del 10 ottobre 2017.
L’assegnazione delle risorse sarà effettuata secondo l’ordine cronologico di invio della PEC di trasmissione della DOMANDA.

Documentazione di riferimento

Determinazione n. G12035 del 4 settembre 2017 (approvazione avviso pubblico)

Avviso pubblico e allegati

Scheda Bando Aeromobile

Informazioni

NUMERO VERDE 800.989.796
info@lazioinnova.it
infobandiimprese@lazioinnova.it

 

Fonte : Lazio Innova