Il programma ESA BIC Lazio

ESA BIC Lazio è uno dei primi incubatori ESA ad essere stati lanciati in Europa, l’unico presente sul territorio nazionale.
Nasce all’interno del Programma di Trasferimento Tecnologico dell’Agenzia Spaziale Europea e prevede che le imprese e i ricercatori abbiano non solo un supporto per lo sviluppo dell’idea imprenditoriale da parte di BIC Lazio ma anche uno di tipo tecnico da parte di ESA ed ASI, unitamente ad un contributo finanziario. Oltre che nel Lazio, il programma viene sviluppato anche in altri paesi europei: Austria, Belgio, Francia, Germania, Irlanda, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia e Svizzera. In tutti centri di incubazione ESA BIC operano specialisti che lavorano su decine di progetti basati sull’uso di tecnologie e know-how di origine spaziale, nello specifico sulle telecomunicazioni, sulla navigazione satellitare, sull’osservazione della Terra e sui nuovi materiali.
Il Programma ESA BIC Lazio permette alle start up di utilizzare gli spazi tecnologici messi a loro disposizione per realizzare progetti innovativi in un ambiente altamente scientifico, stimolante e creativo, potendo contare sul supporto tecnico degli esperti ESA e ASI e su un servizio specialistico di tutorship e mentorship da parte di BIC Lazio per lo sviluppo dell’idea imprenditoriale.
Offre inoltre l’opportunità per le start up non solo di accedere ad un network internazionale formato da grandi imprese, università, centri di ricerca, startup e imprese innovative ma anche di accedere ad un servizio di prototipazione rapida nei FabLab della Regione Lazio, nonché ad un servizio di fund raising per lo startup.
Lo Spazio Attivo Roma Tecnopolo è anche centro di incubazione collegato al progetto europeo FabSpace 2.0 (finanziamento Horizon 2020) per stimolare l’utilizzo di dati satellitari ed open geo data utili allo sviluppo di nuove applicazioni e servizi imprenditoriali.