Blog

MAKER FAIRE ROME

MAKER FAIRE ROME Città Universitaria La Sapienza, Roma – 16-18 ottobre 2015 

Dal 16 al 18 ottobre si terrà all’Università La Sapienza di Roma la terza edizione europea della Maker Faire, la più grande fiera dell’innovazione al mondo insieme con quelle di San Francisco e New York.
Quest’anno sarà presente anche una mega voliera di circa 300 metri quadrati di larghezza e di 22 metri d’altezza, dove i protagonisti saranno i droni con le loro performance.“Maker Music” – Assieme a Sugarmusic, editore musicale ed etichetta discografica tra le più rinomate a livello internazionale, verrà realizzata un’area Maker Music, appositamente dedicata ai maker della musica e alle loro sperimentazioni. Laboratori interattivi, realizzazioni di strumenti musicali in autoproduzione basati sulla piattaforma Arduino e performance dal vivo saranno un’ulteriore attrazione per il pubblico della manifestazione.

Le scuole, le università e gli istituti di ricerca – Un ruolo primario avranno anche i ragazzi selezionati tra le oltre cento scuole superiori (Istituti Tecnici e Its) che hanno partecipato alla Call for Schools. Trenta i progetti selezionati e i relativi stand messi a disposizione delle scuole per far emergere la capacità di inventiva e il talento degli studenti.
Assieme alle scuole saranno presenti anche le più prestigiose università italiane (oltre a Sapienza Università di Roma, l’Università degli Studi Roma Tre, l’Università Campus Bio-Medico di Roma, il Politecnico di Milano, l’Università Iuav di Venezia e l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia) e i grandi istituti di ricerca come INFN, INGV e l’IIT che porteranno alla manifestazione alcuni dei loro progetti più innovativi e interessanti.

Programma e contenuti – La formula della manifestazione promossa dalla Camera di Commercio di Roma e organizzata dalla sua Azienda speciale Asset Camera non cambia e si svolgerà, come di consueto, dal venerdì alla domenica.
Si parte il 16 ottobre mattina con l’Education Day, la tradizionale mattinata gratuita dedicata esclusivamente alle scolaresche (dalle 9 alle 13) e che lo scorso anno ha visto la partecipazione di oltre 15mila studenti di scuole elementari, medie e superiori, provenienti da tutt’Italia. A partire dalle ore 14.00 la Maker Faire si apre al grande pubblico fino a domenica 18 ottobre (orari 10 – 18).

Nell’AREA KIDS – che quest’anno coprirà ben 3mila mq – curata da Codemotion, si svilupperà un denso programma interattivo dedicato ai giovani innovatori dai 5 ai 16 anni: laboratori di programmazione, tour guidati da animatori scientifici, mini laboratori di making e uno “science corner” che mostrerà come la scienza può dare spettacolo. I ragazzi potranno realizzare concretamente il loro primo robot, circuito o videogioco.
E’ prevista, inoltre, una grande Area FOOD & Agricolture, con oltre 40 espositori presenti nel padiglione dedicato: dall’innovazione nel campo della produzione di birra artigianale, alla stampa di crepes in 3D, al robot che fa cocktail, al tappo intelligente per tracciare la conservazione del vino, passando per gli orti verticali, arrivando alle coltivazioni idroponiche.

Gli eventi collaterali – Maker Faire Rome sarà preceduta da tre importanti appuntamenti:
1) il 25 settembre, per celebrare l’Anno Internazionale della Luce presso la cripta dell’Università, s’inaugurerà la “Mostra sulla Luce”, in concomitanza con la “Notte dei Ricercatori” e in collaborazione con la facoltà di Scienze della Sapienza.
2) nel week-end dal 9 all’11 ottobre, presso il MACRO, si terrà THE BIG HACK, una maratona di sviluppatori chiamati a cimentarsi sulle challenge indette da ENI, Roma Mobilità, Trenitalia e AgID. Fil rouge di Big Hack è l’internet of things applicata a “sicurezza sul lavoro”, “mobilità” e “open data”.
3) e il 15 ottobre la conference “Made in Rome, How to Remake the Eternal City!”, che andrà in scena dalle h 18 in un luogo eccezionale e altamente simbolico: i Mercati Traianei ai Fori Imperiali che rappresentano forse il momento del massimo fulgore della Roma Imperiale quando, per usare le parole di Piero Angela, “Roma era la New York dell’epoca”.

La conferenza di apertura della Maker Faire, sarà dedicata agli innovatori romani, ovvero a tutti coloro che usano la scienza, la tecnologia, la fantasia e la passione per migliorare il mondo.
Chi saranno gli ospiti? Startupper, makers, inventori, scienziati, sognatori: tutti possono candidarsi attraverso il sito www.makerfairerome.eu fino al 30 settembre per creare un’altra narrazione e trovare la strada per “rifare la Città Eterna” partendo dalle sue qualità migliori.
Maker Faire vuole essere una festa e una celebrazione dell’impegno di chi “ci prova”, perché un Paese che vuole uscire dalla crisi deve pensare che l’innovazione è prima di tutto un grande sforzo collettivo di sperimentazione e di costruzione del futuro.

MAKER FAIRE: www.makerfairerome.eu

Aggiungi un commento