Dottorati industriali, domande entro il 15 settembre

Entro il 15 settembre 2021 è possibile partecipare alla seconda edizione del bando “Dottorati industriali” della Regione Lazio che ha l’obiettivo di avviare percorsi di alta specializzazione, altamente innovativi e coerenti con la S3 regionale.


Con un impegno finanziario di 5.050.000 euro, il bando regionale finanzierà 10 dottorati in più rispetto alla precedente edizione (arrivando dunque a 110) introducendo la novità di questa edizione che consente di attivare dottorati di innovazione sia in collaborazione con le imprese ma anche con la Pubblica Amministrazione regionale.
Destinatari del bando sono i giovani laureati che abbiamo conseguito il titolo di studio da non oltre 5 anni, a far data dalla pubblicazione dell’avviso pubblico, inoccupati o disoccupati, residenti o domiciliati nel Lazio al momento dell’avvio del dottorato, che abbiano le competenze e i requisiti per l’accesso ai dottorati, in linea con i criteri stabiliti dalle Università ai fini dell’accesso alle borse.


Per quanto riguarda questa seconda nuova tipologia di dottorati, attuata in via sperimentale e cui sono stati destinati 700.000 euro, i percorsi di dottorato dovranno essere attivati dalle Università in partnership con la Regione Lazio (Direzioni Generali regionali o altre strutture della Regione). In questo caso la sovvenzione della Regione Lazio sull’importo complessivo di una borsa triennale coprirà il 100% dell’importo e saranno finanziate fino a 10 borse di Dottorato incentrate principalmente sulle tematiche della transizione digitale ed ecologica e sui temi dell’innovazione sociale di particolare interesse per l’Amministrazione Regionale e delle sue strutture controllate, nell’ottica di migliorare la qualità dei propri servizi.
Per maggiori informazioni: pagina dedicata.

Con un impegno finanziario di 5.050.000 euro, il bando regionale finanzierà 10 dottorati in più rispetto alla precedente edizione (arrivando dunque a 110) introducendo la novità di questa edizione che consente di attivare dottorati di innovazione sia in collaborazione con le imprese ma anche con la Pubblica Amministrazione regionale.

Destinatari del bando sono i giovani laureati che abbiamo conseguito il titolo di studio da non oltre 5 anni, a far data dalla pubblicazione dell’avviso pubblico, inoccupati o disoccupati, residenti o domiciliati nel Lazio al momento dell’avvio del dottorato, che abbiano le competenze e i requisiti per l’accesso ai dottorati, in linea con i criteri stabiliti dalle Università ai fini dell’accesso alle borse.

Per quanto riguarda questa seconda nuova tipologia di dottorati, attuata in via sperimentale e cui sono stati destinati 700.000 euro, i percorsi di dottorato dovranno essere attivati dalle Università in partnership con la Regione Lazio(Direzioni Generali regionali o altre strutture della Regione). In questo caso la sovvenzione della Regione Lazio sull’importo complessivo di una borsa triennale copriràil 100% dell’importo e saranno finanziatefino a 10 borse di Dottorato incentrate principalmente sulle tematiche della transizione digitale ed ecologica e sui temi dell’innovazione sociale di particolare interesse per l’Amministrazione Regionale e delle sue strutture controllate, nell’ottica di migliorare la qualità dei propri servizi.

Per maggiori informazioni: pagina dedicata.

Iscriviti alla newsletter
e scopri Tecnopolo Roma.

Resta sempre aggiornato
su come si muove il mondo dell'innovazione.

*Tutti i campi contrassegnati con asterisco sono obbligatori.

I contenuti del sito sono in fase di aggiornamento